Nelle Terre dell'Ovest -7
Tutti i colori del bianco

Descrizione

Nelle Terre dell'Ovest -7

TUTTI I COLORI DEL BIANCO, ALLA SCOPERTA DEL NORD EUROPA è il titolo della settima edizione di Nelle Terre dell’Ovest, rassegna nata dall’idea dei bibliotecari del Sistema Ovest bresciano per approcciare culture lontane e territori sempre differenti.

Dopo l’Oriente, l’est europeo e la provincia bresciana nelle precedenti edizioni del festival, quest’anno la rassegna approda al Nord Europa. Islanda, Svezia, Norvegia, Danimarca, Finlandia e Lapponia saranno protagoniste assolute con proposte inedite e stupefacenti.
Sotto la coltre di neve bianca delle strade nordiche si nasconde una cultura ricca, piena di colore e di storia. Da qui l’idea del titolo della rassegna, un bianco ricco di identità e sfumature. L’obiettivo è quello di restituire all’interesse popolare una cultura a torto considerata un po’ di nicchia. Letteratura, musica, arte, gusto, natura, cinema, mitologia, poesia, filosofia: queste le declinazioni della cultura nordeuropea che verranno affrontate quest’anno dalla rassegna di punta del sistema bibliotecario Brescia Ovest.

Verrà dato ampio spazio a due figure imprescindibili per la letteratura d’infanzia: Astrid Lindgren e Hans Christian Andersen. Silvia Blezza Picherle parlerà di Astrid Lingren, scrittrice senza tempo e confini, che non  è soltanto l’inventrice del personaggio di Pippi Calzelunghe, ma anche una scrittrice rivoluzionaria e unica.
 Andersen invece sarà il protagonista di due incontri con Bruno Berni, traduttore e curatore in numerose edizioni di fiabe dell’autore danese e del volume Fiabe danesi, di prossima uscita per Iperborea.
Chiara Carminati e Massimiliano Tappari presenteranno un progetto ideato e realizzato con la rivista Andersen per scoprire l’autore danese e le sue fiabe attraverso i luoghi in cui è vissuto.

Molti saranno anche i laboratori e le letture organizzate per i bambini in collaborazione con le scuole locali.
Verranno sviluppati progetti con alcuni dei 19 comuni appartenenti al Sistema bibliotecario Ovest bresciano. Giochi per conoscere la geografia nordica attraverso la lettura del meraviglioso atlante illustrato Mappe di Aleksandra Mizielinska e Daniel Mizielinski;  letture dai libri di Lindgren con laboratori di collage e sperimentazione visiva ispirati ai personaggi liberi, curiosi e combinaguai caratteristici della scrittrice svedese. Combinare pasticci è il miglior modo per imparare e crescere! Inoltre laboratori sulle fiabe di Andersen attraverso il gioco delle ombre; laboratori sull’arte nordica dedicati ai paesaggi espressionisti e al pittore Munch e quelli sulla mitologia per conoscere le fantastiche creature del Nord.

Il Festival prende il via domenica 24 settembre con la giornata inaugurale Camminando nell’erica fiorita al Monastero di San Pietro in Lamosa a Provaglio di Iseo e termina venerdì 22 dicembre al negozio IKEA di Roncadelle (BS).

Per la mitologia vi saranno approfondimenti sulla figura di Ercole nella cultura nordica in relazione a quella mediterranea e sul poema epico Kalevala con il mitologo ed esperto Dario Giansanti. La natura è protagonista in un appuntamento sul botanico svedese Carlo Linneo in collaborazione con l’orto botanico di Brescia. Con la proiezione di Passaggio a Nord Ovest, Aldo Gaido (regista) e Salvatore Magri (skipper) rievocheranno la mitica navigazione tra la Finlandia e l’Alaska; ci saranno i documentari naturalistici di Fabrizio Carbone.

Poteva forse mancare il cinema d’autore? Due proiezioni a cura di Lab 80 e con la collaborazione di Lorenzo Rossi della rivista Cineforum: a Erbusco sarà proiettato il film La teoria svedese dell’amore di Erik Gandini e a Pontoglio Passeri di Runar Runarsson. E ancora una serata a Paratico dedicata all’estremo nord artico, con visioni e sonorità tra aurore boreali e squali groenlandesi.

Domenica 15 ottobre i bambini e le famiglie potranno camminare con gli Elfi  sui sentieri e tra i boschi del Lago d’Iseo, grazie a una proposta imperdibile curata dalla biblioteca di Sulzano. 

Per la letteratura presentazioni per tutti i gusti: libri dedicati all’Islanda: Silvia Cosimini, autrice e traduttrice di Atlante Leggendario delle strade d’Islanda (Iperborea) e Edoardo Sarasso Innocenti, autore de Il Piccolo Popolo (Effelibri) noir di ambientazione islandese. Insieme al musicologo Guido Michelone verranno esplorati i molteplici link tra letteratura e musica nordica. Nel reading poetico Fanfiuchè tre giovani poeti italiani offriranno bianche suggestioni con i loro versi e quelli di poeti nordici da loro amati. Il filosofo danese Kierkegaard verrà riproposto e attualizzato in una serata divulgativa a cura di Danilo Breschi.

Ben cinque i concerti con musicisti di calibro europeo e organizzati in collaborazione con l’Associazione Il Club di Palazzolo sull’Oglio.
Si parte il 7 ottobre a Capriolo con i Larimar, band italiana di forte ispirazione nordica accompagnata da una pittrice che dipingerà dal vivo sulla musica; il violinista bresciano Daniele Richiedei rivisiterà brani tradizionali nordici, insieme al norvegese Daniel Herskedal; il duo jazzista Dimidiam; il duo italo-svedese Linnea Hall e Emanuele Maniscalco; infine la danese Sofie Trolde in un concerto con i PradBitt curato da Giovanni Peli. Quest’ultimo concerto si terrà nella sublime cornice di Monte Isola.

Due le serate dedicate alla storia della birra con Viaggio in alta Europa: aneddoti storici e paesaggistici dedicati al Nord Europa con degustazioni di birre artigianali. L’arte sarà protagonista nell’appuntamento che vedrà come ospite alla biblioteca di Monte Isola Guido Scarabottolo, che presenterà i disegni realizzati per Viaggio in Islanda edito da La grande Illusion.
Nella serata Ossessione Nordica (partendo dalla mostra del 2014 a Palazzolo Roverella) si parlerà dei pittori italiani del Novecento ispiratisi alla grande cultura pittorica nordeuropea.

Infine per i bibliotecari si svolgerà un seminario sulle biblioteche danesi, fiore all’occhiello del design europeo per le biblioteche.

Nella serata di chiusura il negozio IKEA di Brescia ospiterà il festival con letture di storie dedicate al Natale e alla Lapponia nelle camerette lungo il percorso espositivo del negozio. A seguire un incontro con Bruno Berni, e un apericena finale con specialità svedesi per tutti i gusti.


“Nelle Terre dell’Ovest 7” è stato creato grazie alla collaborazione con tutte le Amministrazioni e le biblioteche del Sistema Bibliotecario Ovest Bresciano.
Ringraziamo per l’apporto e la collaborazione la Rete Bibliotecaria Bresciana, la Cooperativa Socioculturale, l’Associazione Il Club di Palazzolo sull’Oglio, la casa editrice Iperborea, la società cooperativa Lab80, la società Kuma Video e tutti i nostri ospiti, il cui contributo è stato indispensabile per realizzare gli eventi proposti.
Grazie a ogni singolo contributo, spunto, suggestione perché dai confronti e dai dialoghi tenuti durante l'organizzazione sono nati e sono stati resi possibili tutti questi eventi.
Inoltre ringraziamo l’Ikea di Brescia per essere nostro partner in questo viaggio così importante per le nostre biblioteche.

In programmazione

2017-10-07 00:00:00.0
2017-10-07 00:00:00.0
2017-10-07 00:00:00.0
2017-10-07 00:00:00.0
Astrid Lindgren una scrittrice senza tempo né confini

Lezione

Astrid Lindgren una scrittrice senza tempo né confini

ASTRID LINDGREN: UNA SCRITTRICE SENZA TEMPO NE' CONFINI  Incontro con Silvia Blezza Picherle. Introduce Alice Rigamonti
7 ottobre sabato h. 20:30 – PISOGNE Sala Culturale "De Lisi"


Astrid Lindgren è stata donna coraggiosa e scrittrice rivoluzionaria. Quasi tutte le sue opere sono “classici” che affascinano lettori di tutto il mondo, generazione dopo generazione. Dopo la pubblicazione del suo romanzo  travolgente Pippi Calzelunghe del 1945, nulla è stato più come prima. Da allora ogni scrittore, straniero e italiano, ha dovuto confrontarsi con il suo modo di rappresentare l’infanzia e l’adolescenza. Quale il segreto di questa “voce” senza tempo e confini? Nell’incontro Blezza Picherle non analizza soltanto le figure femminili emancipate, o i personaggi più noti come Pippi, ma approfondisce i tratti multiformi di ogni figura d’infanzia (sia femminile sia maschile) e adulta, le tematiche e le tracce valoriali, la peculiarità della scrittura, la contaminazione dei generi, le problematiche della traduzione, la sperimentazione in altri media come gli albi e i libri illustrati. Durante l’incontro proiezione immagini e letture di passi. 

Incontro con Silvia Blezza Picherle ricercatrice di Pedagogia generale e sociale e Professore Aggregato presso l’allora Dipartimento di Filosofia, Pedagogia e Psicologia dell’Università degli Studi di Verona. Da anni tiene corsi di Letteratura per l’infanzia. Introduce Alice Rigamonti

INGRESSO E PARTECIPAZIONE GRATUITI
2017-12-15 00:00:00.0
2017-12-15 00:00:00.0
2017-12-15 00:00:00.0
2017-12-15 00:00:00.0
Elfi, spettri e troll. Itinerario nel folkrore islandese

Lezione

Elfi, spettri e troll. Itinerario nel folkrore islandese

ELFI SPETTRI TROLL - ITINERARIO NEL FOLKLORE ISLANDESE. Incontro con Silvia Cosimini
15 dicembre venerdì h.20:30 – PROVAGLIO D’ISEO – Monastero di San Pietro in Lamosa

L’Islanda è un patrimonio di miti e leggende tramandato attraverso i secoli che è tutt’oggi una presenza viva nell’immaginario popolare. In nessun altro posto come in Islanda le storie sono inscindibili dal paesaggio, nascono da una natura “vivente” e misteriosa, che non ha tardato a popolarsi di troll, elfi, spettri, eroi e stregoni.
Ogni angolo del paese ha ispirato le sue leggende, da cui spesso derivano gli stessi toponimi, e ogni leggenda può essere mappata geograficamente. L’Atlante leggendario delle strade d’Islanda curato da Silvia Cosimini guida in un viaggio attraverso l’isola raccontando leggende e storie che spiegano l’origine di un villaggio, di una credenza o di una roccia bizzarra; storie sul serpente del lago Lagarfljót, sugli spiriti che dimorano in un anfratto, in una casa abbandonata o in una collina di lava; storie di eventi poderosi, imprese eroiche, luoghi sacri o incantati; storie legate al credo pagano, come la leggenda dell’impronta dello zoccolo di Ásbyrgi, e altre più recenti basate su eventi reali, come la tragica scomparsa di un gruppo di bambini in una cascata. 

Silvia Cosimini: Traduttrice e critica letteraria. Ha tradotto numerose opere di autori islandesi, classici o emergenti. Nel 2011 le è stato conferito il Premio nazionale per la Traduzione.


INGRESSO E PARTECIPAZIONE GRATUITI

Potrebbero interessarti

Tags