Capitolium o Tempio Capitolino

Capitolium o Tempio Capitolino
Comune:
Brescia
Indirizzo:
Via dei Musei, 55, 25121 Brescia BS, Italy
Cap:
25121
Provincia:
Brescia
Regione:
Lombardia

Descrizione

Capitolium o Tempio Capitolino
Capitolium o Tempio Capitolino - Foto by Merighi
Capitolium o Tempio Capitolino
Il Capitolium o Tempio Capitolino è un tempio romano situato a Brescia in Piazza del Foro, lungo via dei Musei, il nucleo dell'antica Brixia romana.
Nel 2011 è stato dichiarato dall'UNESCO patrimonio mondiale dell'umanità e fa parte del sito seriale Longobardi in Italia: i luoghi del potere (568 - 774 d.C).

La costruzione dell'edificio è attribuita a Vespasiano, nel 73 d.C.. L'ipotesi è confermata dalla scritta originale riportata sul frontone: "IMP. CAESAR.VESPASIANUS.AUGUSTUS. / PONT. MAX. TR. POTEST. IIII. EMP. X. P. P. CAS. IIII / CENSOR"

Il Capitolium fu realizzato sopra un precedente tempio repubblicano e la sua edificazione si deve alla vittoria dell'Imperatore sul generale Vitellio.
Distrutto da un incendio durante le incursioni barbariche nel IV secolo d.C. e mai più ricostruito, venne definitivamente sepolto da uno smottamento del colle Cidneo durante il medioevo. Il tempio fu riportato alla luce solamente nel 1823 grazie all'appoggio del Comune di Brescia e dell'Ateneo, che demolirono le case popolari e il piccolo parco (Giardino Luzzaghi) realizzati sulla spianata al di sopra della costruzione.

Nel 1826, oltretutto, nell'intercapedine del muraglione che isola il tempio dal Colle Cidneo venne rinvenuto un gruppo dei bronzi romani, comprendente quattro ritratti di epoca tardo-imperiale e la famosa Vittoria Alata, più altri oggetti, il tutto probabilmente seppellito per nasconderlo alla sistematica distruzione degli idoli pagani da parte dei cristiani.
Il complesso fu parzialmente ricostruito fra il 1935 e il 1938 attraverso l'utilizzo di laterizi, i quali permisero la ricomposizione delle colonne corinzie, di parte del pronao e delle tre celle posteriori alla facciata.
Alcuni elementi strutturali che affioravano dal terreno furono riutilizzati nei secoli come materiale da costruzione.

Dettagli

Potrebbero interessarti

Tags